stimoli ed articoli

Ogni gesto di gentilezza costruisce un reame d'amore nel quale qualcuno potrà fiorire ed è in questa umiltà della vita, che rende magnifico ogni particolare, che possiamo trovare un senso anche a ciò che non comprendiamo.
Ora è possibile a tutti noi fare esperienza ed incarnare letteralmente l'aspetto che possiamo considerare parte del Divino, che sostiene la matrice sulla quale l'individuo, ognuno di noi, emerge.
Torno a raccontar favole che di verità hanno il fondamento e che può esser utile per chi si ostini a creare il proprio tormento.
Questa tendenza nuova però va alimentata e ricreata ogni giorno poiché sono fortissimi gli stimoli per rientrare nei modelli collettivi. Essere presenti a sé stessi è il modo, per me, di alimentare la libertà poiché si accede alla messa in pratica del libero arbitrio.
se tra diverse possibilità che ipoteticamente possono esserci, se il mio filtro percettivo ne evidenzia solo due e se queste sono suggerite da altri quali giuste e reali...mi troverò a scegliere tra diversi condizionamenti: come detto è solo una apparente libera scelta.
Ecco che se non recuperiamo l'Arte del Sognare, non sapremo riorganizzare le nostre energie vitali al fine di poter creare un percorso verso la realizzazione di qualcosa che possa nutrire il nostro sostegno e rinnovamento.
Unendo l'osservazione e l'esperienza possiamo distillare l'essenza di ciò che vi è nella nostra esplorazione. L'osservazione e l'esperienza però sono dinamiche poiché al contrario di un'opera pittorica la nostra vita è Viva ed in continuo cambiamento.
Quando il Centro di Coscienza riconosce l'Essere è in condizione di mutare la personalità ed aspetti di essa con armonia e facilità, similmente ad un cambio d'abito. Ciò perché non vi è attaccamento e non si teme di distruggersi se cambia qualcosa nella nostra quotidianità.
Il nostro vero Maestro, la forza e saggezza che guida la nostra esistenza, è il nostro Essere multidimensionale che è interconnesso al Cosmo: è da questa fonte che vengono emesse informazioni che contribuiscono al disegnarsi della nostra esistenza quotidiana.
Fermo restando che ogni esperienza e sacra, quindi anche quella più limitata e squilibrata, per coloro che sentono una spinta verso la ricerca ed esplorazione pratica della libertà è necessario un distacco progressivo dalle tematiche che muovono gran parte delle persone ed esprimere un intento consapevole verso la propria evoluzione.
Se fermiamo questa ricerca, iniziando a vivere la nostra esistenza in questi circuiti imprigionanti, ecco che ci siamo arresi. La resa di cui parlo quindi è quella nei riguardi della nostra ricerca fondamentale che abbiamo dimenticato.
Le cicatrici mentali non sono da vedersi come un ostacolo ma, bensì, come una guida verso le nostre più grandi qualità. Difatti nell'integrazione della nostra ombra possiamo accogliere in noi quella parte creativa che avevamo chiuso dietro una porta.
Raggiungere ed aumentare il grado di coerenza, unione ed integrità è un processo molto articolato per ognuno ma che si dispiega nella nostra vita ed alla quale siamo invitati a prendere parte in modo attivo.
Non ci sono vie di mezzo: l'integrità e l'espressione di noi stessi esige una coerenza tra mente e cuore, personalità e sé, che non lascia spazio alle ambiguità.
per poter transitare da un team rigido, incapace di trovare soluzioni e frantumato in lotte tra i propri appartenenti, verso una situazione maggiormente armonica e creativa, è essenziale sviluppare un'attività che porti alcuni di loro ad un contatto con la propria forza vitale, il proprio Essere Originario.
La nuova leadership ha quindi attributi di evoluzione della coscienza e si dimostra capace di assistere gli altri che momentaneamente ricoprono funzioni parziali, verso la loro piena espressione creativa affinché possano divenire protagonisti e nuovi leader.
Creare un equilibrio tra le differenze all'interno di un quadro di cooperazione è il primo passaggio per affrontare il cambiamento che ora in tutti i gruppi è richiesto dal mutamento repentino di tutte le condizioni prima date per stabili.
E' un atto creativo supremo quello che vede la persona rinascere in sé stessa ed è il grande Dono che giunge con questi tempi di intenso cambiamento.
In questo sviluppo, nuove soluzioni emergono ai vecchi problemi e ci si sposta in avanti nel flusso dell'evoluzione. Apprendere e sperimentare le dinamiche principali dell'Intelligenza Organica è uno degli obiettivi degli incontri ed esperienze che propongo.
coloro che entrano in contatto con sé stessi, apprendono come ritrovarsi ed approfondire sempre più ciò che interiormente chiama attenzione e che produce, una volta riscoperto, la forza creativa di esprimere la propria originalità e le proprie doti, altrimenti non utilizzate.
Ciò però è una deformazione che, sia nella polarità della ricerca del nemico che in quella dell'aspirazione ad essere salvati, impedisce una reale manifestazione di noi stessi. E' però possibile muovere un nuovo passaggio che possa includere nella nostra visione personale l'auto-liberazione.
E' essenziale per ognuno intraprendere una immersione in sé stessi e nelle diverse dimensioni della propria individualità, per ricomporre le fratture interiori, ritrovare unità e la propria originalità. Ciò permetterà di emergere come individui capaci di relazionarsi con sé stessi e con gli altri in modo creativo ed innovativo.
E' essenziale ri-Conoscere noi stessi e chi ci è accanto. Tutti, in misura calibrata rispetto alle nostre competenze e forze, possiamo contribuire e pensare non solo al sistema-individuo ma al sistema-gruppo.
La definizione di sé non può essere una ricerca di rigidità, nella quale far perire la nostra fiamma vitale, ma bensì la percezione di sé stessi come coscienza in movimento ed in esplorazione, amando ed accettando questo mutamento.
Non c'è una sola rinascita ma anzi durante la nostra esistenza possiamo sperimentare diversi cicli di trasformazione ed ognuno appare investire uno specifico aspetto della nostra vita.
Il micro ed il macro si fondono affinché la fiducia in sé divenga fiducia nell'Esistenza e nella Vita. Man mano che questo viene acquisito, la persona vede la propria mente ed emozionalità mutare in una maniera tale da stupirsi egli stessa.
Man mano che apprendiamo come cogliere le intuizioni e ci rendiamo conto che esse sono importanti ed utili per noi, aumentiamo la fiducia in noi stessi e nella nostra Saggezza interiore.
Se nel labirinto ci alziamo al di là dello stesso, voliamo oltre i muri, esso non è più una prigione.
Per poter accedere ad un nuovo modo di conoscere che abbracci in sé il nuovo, la via che suggerisco è di permettere alla nostra Saggezza interiore di emergere attraverso la personalità così da trasformarla.
Un nostro palpito interiore può letteralmente far accendere una stella in qualche parte dell'universo così come l'esperienza acquisita da altri può essere trasmessa a noi per vie immediate e stupefacenti: è la risonanza.  
Siamo connessi a tutto ciò che ci circonda in modo non solo tangibile ma soprattutto non visibile, sottile in un sistema molto efficiente di relazioni ed interrelazioni.
Attraverso un respiro ed attraverso l'ascolto del Cuore è possibile muovere l'attenzione al nostro Centro, Sorgente ed Essenza affinchè questa nostra natura originaria possa manifestarsi nelle nostre attività quotidiane.
Scroll to top